heads-portfolio-06
PRIMARIE

Partire bene

C’è grande differenza tra una tornata elettorale il cui scopo è assegnare responsabilità di governo, amministrazione della cosa pubblica e le primarie di partito.

Abbiamo lavorato nel corso degli anni ad entrambe le cose e abbiamo imparato molto su come costruire l’entusiasmo, attivare i simpatizzanti con l’aiuto di gruppi di militanti e costruire attorno ad un candidato la narrazione di cui si ha bisogno.

Conoscere le dinamiche interne dei partiti è fondamentale, riuscire a non ancorarsi a quanto già noto, pure.

David Gentili, Diana De Marchi, Tatiana Cocca, Sergio Cofferati, Pierfrancesco Majorino, Marco Sarracino

2014

Design, Grafica, Web Services, Campaign, Events

La campagna per Diana De Marchi, candidata alla segreteria regionale lombarda del Partito Democratico, ne è un esempio tra i più rilevanti.

Vox Populi la dava sconfitta dal principio in modo grave: l’area di minoranza che la sosteneva sembrava troppo debole e il consenso esterno non ancora abbastanza consolidato o fiducioso di poter cambiare le cose in nel PD regionale.

Ma un aforisma dice:

quando pensi di essere troppo piccolo per contare, prova a dormire con una zanzara.

Potevamo quindi scegliere una campagna low profile, portando a casa un risultato soddisfacente ma non sorprendente, lavorando solo sui principi; oppure una campagna aggressiva, entusiasmante, partecipata, in cui dettare l’agenda tematica, riuscendo a fare movimento sui social e tra le persone. Abbiamo deciso, come spesso facciamo, per la strada più irta ma più motivante: una campagna elettorale all’ultimo voto, rimarcando la necessità di un cambio di passo, di una ventata di politica energica, allegra e competente. Com’è Diana.

La campagna si chiude il 16 febbraio 2014: Diana raggiunge il 42,8% dei votanti, con 10.227 preferenze in tutto. Un risultato eclatante.

immagini-partire-bene-01

Subito dopo, su una scala più piccola ma non per questo meno interessante, il congresso cittadino milanese del Partito Democratico vede Strategy Design di nuovo in pista per David Gentili: presidente della commissione antimafia del comune di Milano. Candidato alla segreteria metropolitana contro il poi vincente Bussolati, David sceglie una campagna sobria e sul merito delle proposte, cercando di uscire dal populismo e andando verso la concretezza delle proposte – le stesse che hanno connotato il suo operato amministrativo negli anni:

“Basta slogan! Parlano i fatti”.

immagini-partire-bene-06

Nella bella Liguria ci ha portato Sergio Cofferati, candidato alla Presidenza della regione Liguria per lui abbiamo lavorato sui social, con una declinazione della campagna

“Per la Liguria un’altra storia”.

Ed ecco arrivare l’avatar di Sergio, da diffondere sul web e su Facebook, per i militanti più giovani e ironici.

Nel 2015 Pierfrancesco Majorino, già Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Milano decide di candidarsi alle primarie del centro sinistra per la carica di sindaco della città. Una campagna partita prestissimo, quasi un anno prima del voto: luglio, teatro Litta stracolmo di persone, si alternano sul palco alcuni tra i più autorevoli volti della politica e dell’ambrosianità. Per lui, elaborazione del materiale, proposte social in team con lo staff dedicato.

Marco Sarracino ha 26 anni quando gli stringiamo la mano per la prima volta: classe ‘89, tenace, pieno di entusiasmo, decide di candidarsi alle primarie per il sindaco di Napoli. Per lui seguiamo l’intera filiera della campagna elettorale: gli ultimi sondaggi lo davano intorno al 3.5%.

immagini-partire-bene-09

Impostiamo la campagna su uno spirito di orgoglio napoletano, di voglia di riscatto della città con un tocco filoamericano: lo zio Tom che indica proprio te su Facebook e ti chiede di prendere parte alla battaglia per cambiare Napoli.

Sui social si scaldano i motori, nei gazebo di tutta la città la presenza è costante e senza tregua: in Piazza Bellini, la sede del comitato elettorale, i ragazzi si affollano e diffondono materiale nelle zone cruciali della città. Le urne si chiudono alle 21 del 6 marzo 2015.

Sarracino sfonda il 10%.

immagini-partire-bene-10